Bandiera transgender

Il Presidente ungherese ha firmato la legge contenente l’articolo contro i diritti trans

Divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex «Il presidente ungherese ha firmato la legge T/9934 contenente l’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso di nascita” e del conseguente divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex.   Invitiamo a sostenere la campagna lanciata dall’associazione trans ungherese Transvanilla e tradotta […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

Ungheria: grazie a Scalfarotto, ora intervengano anche Di Maio e Amendola

Devono farlo oggi, o sarà troppo tardi «Grazie al sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione internazionale, Ivan Scalfarotto, per aver chiesto conto al suo omologo ungherese alla Giustizia, Janós Bóka, Segretario di Stato per l’Unione europea e la Cooperazione giudiziaria internazionale della legge T/9934 e, in particolare, dell’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

L’Italia agisca contro la legge anti-trans di Orban in Ungheria: lettera ai ministri Di Maio e Amendola

Venerdì il termine per inviare alla Corte Costituzionale per un giudizio di legittimità il provvedimento contenuto in uno dei primi disegni di legge omnibus emanati dall’Orban plenipotenziario dell’Ungheria. “Abbiamo scritto ai ministri degli esteri e degli affari europei italiani, Luigi di Maio e Vincenzo Amendola, affinché avviino il prima possibile un contatto ufficiale con il presidente della repubblica […]

CONTINUA A LEGGERE
images

Pubblicati i risultati del sondaggio europeo LGBTI. Subito una strategia italiana ed europea

Sono stati pubblicati oggi alla vigilia del 17 maggio, giornata internazionale contro l’omotransfobia, i risultati del sondaggio europeo condotto dall’Agenzia per i diritti fondamentale (FRA) su come le persone LGBTI europee percepiscono la condizione dei loro diritti umani. I risultati sosterranno la strategia per l’uguaglianza delle persone LGBTI della Commissione europea prevista per quest’anno. “Torna […]

CONTINUA A LEGGERE
Plenary_chamber_of_the_Council_of_Europe's_Palace_of_Europe_2014_01

Consiglio d’Europa: sventato il rischio di negare i servizi pubblici e discriminare le persone LGBTI sul lavoro.

«L’ultima sessione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa ha compiuto un passo importante verso la non-discriminazione nel mondo del lavoro». Così Yuri Guaiana, presidente dell’Associazione Radicale Certi Diritti, sul voto del 29 gennaio scorso all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa che ha rigettato la raccomandazione sulla “Protezione della libertà di religione o credo sul posto di lavoro” […]

CONTINUA A LEGGERE
IMG-20180803-WA0066

Europride. Radicali: delegazione a Stoccolma

Una delegazione radicale si trova in questi giorni a Stoccolma in occasione dell’Europride 2018. La delegazione è composta da Leonardo Monaco, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti e membro di Giunta di Radicali Italiani; Yuri Guaiana, presidente di Certi Diritti; Matteo Mainardi, membro di Giunta dell’Associazione Luca Coscioni; Giulia Crivellini, direzione di Radicali Italiani; Claudio Uberti, […]

CONTINUA A LEGGERE
img-20171121-wa0010

Per la Corte di Giustizia matrimonio egualitario valido ovunque in UE per libertà di circolazione. Aggiornate il ministro Fontana.

“Con una sentenza storica la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha stabilito che il termine ‘coniuge’ non fa distinzione tra sposi dello stesso sesso o di sesso diverso ai fini del godimento dei diritti di libertà di circolazione nell’Unione Europea. Si tratta di un passo avanti fondamentale che vede consolidato il principio di non-inesistenza del […]

CONTINUA A LEGGERE
Alemania3-1024x642

Germania dice sì a Matrimonio Egualitario. Da noi libertà civili alla finestra.

“Nel mese dell’orgoglio e agli sgoccioli della legislatura popolari e socialisti tedeschi approvano il matrimonio egualitario, noi in Italia ci accontentiamo del dibattito sulle coalizioni elettorali, e le libertà civili stanno alla finestra. Diventando il quattordicesimo Paese europeo a superare la discriminazione matrimoniale, l’Italia perde quel ‘modello tedesco’ al quale si ispirò per la legge […]

CONTINUA A LEGGERE
logoECRI

L’EUROPA CHIEDE ALL’ITALIA EDUCAZIONE SESSUALE E TOLLERANZA NELLE SCUOLE. CERTI DIRITTI PLAUDE.

La Commissione europea contro il razzismo e l’intolleranza (ECRI) ha pubblicato oggi il quinto rapporto sull’Italia, nel quale esamina i recenti sviluppi e le questioni ancora irrisolte e formula raccomandazioni alle autorità del paese. «Il modo più efficace per combattere le discriminazioni e i crimini d’odio è promuovere il rispetto reciproco, per questo applaudiamo alle […]

CONTINUA A LEGGERE
797

(Micromega, Maria Mantello) Uguali diritti per le famiglie gay. Lo chiede il Parlamento europeo.

Nessuna disparità per le famiglie gay. È l’importante risoluzione approvata dal Parlamento europeo  il 9 giugno 2015 contro le discriminazioni per nazionalità, condizioni economiche, convinzioni personali, nonché pregiudizi sessisti e di orientamento sessuale, con cui ancora oggi si escludono le persone Lgbt dal diritto al pubblico riconoscimento del loro legittimo desiderio di essere famiglia. Ma, […]

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options