EeopzawX0AE098L

Polonia: il Governo italiano chieda la liberazione dell’attivista LGBTI

Ventisette associazioni hanno scritto una lettera aperta al governo italiano per chiedere che interceda per la liberazione immediata Margot Szustowicz, l’attivista non-binaria a cui sono stati dati due mesi di carcerazione preventiva per aver decorato alcuni monumenti con bandiere arcobaleno e per aver danneggiato un furgone dell’organizzazione Pro Prawo do Życia che diffondeva messaggi omofobi. Nel […]

CONTINUA A LEGGERE
Onu Ginevra

L’ONU all’Italia: rafforzate leggi e politiche per combattere le discriminazioni basate su orientamento sessuale e identità di genere

Raccomandazioni specifiche tra cui la creazione di un’istituzione indipendente per i diritti umani, il rafforzamento di leggi e politiche per combattere le discriminazioni basate su orientamento sessuale e identità di genere e il potenziamento dell’UNAR L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha scritto una lettera all’Italia il 13 maggio in merito alla Revisione […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

Il Presidente ungherese ha firmato la legge contenente l’articolo contro i diritti trans

Divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex «Il presidente ungherese ha firmato la legge T/9934 contenente l’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso di nascita” e del conseguente divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex.   Invitiamo a sostenere la campagna lanciata dall’associazione trans ungherese Transvanilla e tradotta […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

Ungheria: grazie a Scalfarotto, ora intervengano anche Di Maio e Amendola

Devono farlo oggi, o sarà troppo tardi «Grazie al sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione internazionale, Ivan Scalfarotto, per aver chiesto conto al suo omologo ungherese alla Giustizia, Janós Bóka, Segretario di Stato per l’Unione europea e la Cooperazione giudiziaria internazionale della legge T/9934 e, in particolare, dell’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

L’Italia agisca contro la legge anti-trans di Orban in Ungheria: lettera ai ministri Di Maio e Amendola

Venerdì il termine per inviare alla Corte Costituzionale per un giudizio di legittimità il provvedimento contenuto in uno dei primi disegni di legge omnibus emanati dall’Orban plenipotenziario dell’Ungheria. “Abbiamo scritto ai ministri degli esteri e degli affari europei italiani, Luigi di Maio e Vincenzo Amendola, affinché avviino il prima possibile un contatto ufficiale con il presidente della repubblica […]

CONTINUA A LEGGERE
images

Pubblicati i risultati del sondaggio europeo LGBTI. Subito una strategia italiana ed europea

Sono stati pubblicati oggi alla vigilia del 17 maggio, giornata internazionale contro l’omotransfobia, i risultati del sondaggio europeo condotto dall’Agenzia per i diritti fondamentale (FRA) su come le persone LGBTI europee percepiscono la condizione dei loro diritti umani. I risultati sosterranno la strategia per l’uguaglianza delle persone LGBTI della Commissione europea prevista per quest’anno. “Torna […]

CONTINUA A LEGGERE
Campagna gemellaggi con città polacche

Città e regioni italiane possono fare il loro contro le delibere antigay dei Comuni polacchi

Dall’inizio dell’anno sono oltre 100 le città e i voivodati polacchi ad aver approvato dei provvedimenti contro la cosiddetta “ideologia LGBTI”. Una corsa delle amministrazioni di estrema destra all’adozione di atti manifestamente discriminatori che sanciscono “zone libere” da gay, lesbiche, bisessuali, trans e intersex. Associazione Radicale Certi Diritti e Il Grande Colibrì partecipano, insieme ad […]

CONTINUA A LEGGERE
Onu Ginevra

Diritti umani: l’Italia accetta 16 su 17 raccomandazioni per i diritti LGBTI all’ONU

Ora occorre subito una Road Map per l’implementazione delle raccomandazioni accolte con il pieno coinvolgimento della società civile, come richiesto anche dalle Nazioni Unite Le Nazioni unite hanno reso noto le risposte del governo italiano alle raccomandazioni fatte dalle delegazioni di oltre 120 Paesi nell’ambito della Revisione Periodica Universale (Universal Periodic Review – UPR) lo […]

CONTINUA A LEGGERE
Plenary_chamber_of_the_Council_of_Europe's_Palace_of_Europe_2014_01

Consiglio d’Europa: sventato il rischio di negare i servizi pubblici e discriminare le persone LGBTI sul lavoro.

«L’ultima sessione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa ha compiuto un passo importante verso la non-discriminazione nel mondo del lavoro». Così Yuri Guaiana, presidente dell’Associazione Radicale Certi Diritti, sul voto del 29 gennaio scorso all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa che ha rigettato la raccomandazione sulla “Protezione della libertà di religione o credo sul posto di lavoro” […]

CONTINUA A LEGGERE
Human Rights Council

Diritti umani in Italia: record di raccomandazioni sui diritti LGBTI all’ONU.

Chiesti anche il riconoscimento di entrambi i genitori dello stesso sesso, le adozioni per le coppie dello stesso sesso e il divieto di interventi chirurgici cosmetici su bambini intersex. Il 4 novembre, si è tenuta la 34esima sessione del Gruppo di Lavoro della Revisione Periodica Universale (Universal Periodic Review – UPR) che ha esaminato lo […]

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options