europa_-_politica_-_la_sede_del_parlamento_europeo_a_strasburgo_imagefull

Parità di Genere. Certi Diritti: l’Italia torni ad essere europea

Con 341 voti a favore, 281 contro (gli unici del gruppo S&D a votare contro la risoluzione sono stati due eurodeputati del Pd: Damiano Zoffoli e Luigi Morgano) e 81 astensioni, il Parlamento di Strasburgo ha dato il suo ‘sì’ al rapporto, preparato da Maria Noichl (S&D, DE), sulla parità di genere che raccomanda lo […]

CONTINUA A LEGGERE
A Yes supporter shows of her campaign badge in central Dublin in Ireland

Irlanda. Un altro Paese cattolico approva il matrimonio egualitario. E l’Italia?

“Il primo paese al mondo ad approvare il matrimonio egualitario attraverso un voto popolare è stato un paese cattolico. Allo stesso tempo l’Italia fa ancora fatica ad approvare una legge sulle unioni civili”, nota Yuri Guaiana, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti. “Speriamo che ora la si smetta con la solfa che i cattolici sarebbero contro […]

CONTINUA A LEGGERE
76b5c25073124a08a2c66163f45089ed_18

Omofobia. Gay italiano perseguitato in Ungheria, le associazioni LGBTI “il Governo intervenga”

Andrea Giuliano è un ragazzo italiano gay che vive a Budapest e da un anno è perseguitato dai gruppi neo nazisti ungheresi. Ha ricevuto diverse minacce, intimidazioni, ha subito raid di squadracce che sono andate sotto casa sua e sul posto di lavoro. Vive, dopo aver manifestato al Pride di Budapest impugnando una bandiera che […]

CONTINUA A LEGGERE
image

Certi Diritti si felicita per l’approvazione della relazione del Parlamento Europeo sulla promozione dei dei diritti umani nel mondo e dei diritti delle persone LGBTI

Il PE ha approvato giovedi 12 marzo la risoluzione sulla situazione dei diritti umani nel mondo per l’anno 2013 elaborata dalla commissione affari esteri, relatore Antonio Panzeri con 390 voti favorevoli, 151 contrari e 97 astensioni. La risoluzione affermava in merito ai diritti delle persone LGBTI: Diritti LGBTI 159. deplora che l’omosessualità sia tuttora sanzionata penalmente in 78 paesi, sette dei quali prevedono […]

CONTINUA A LEGGERE
strasbourg_parlamento_europeo_

Certi Diritti si felicita per l’approvazione da parte del Parlamento europeo delle risoluzioni su Egitto e Kirghizistan in difesa dei diritti umani delle persone LGBTI

“Avevamo denunciato la grave situazione in Kirghizistan lo scorso agosto con una conferenza in cui l’attivista kirghiso Dastan Kasmamytov ha portato a conoscenza degli italiani come il modello omofobo russo si stesse espandendo anche nel suo Paese con pene persino superiori”, ricorda Yuri Guaiana, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti. “Siamo quindi felicissimi che il Parlamento Europeo abbia approvato ieri una risoluzione che chiede […]

CONTINUA A LEGGERE
commissione_europea

Certi Diritti chiede urgentemente alla Commissione Europea di lanciare come promesso la strategia sui diritti delle persone LGBTI nel 2015

Certi Diritti chiede urgentemente alla Commissione europea di lanciare, come richiesto ripetutamente dal Parlamento europeo e come promesso dalla Commissaria europea alla giustizia Vera Jourova nel corso dell’hearing nella commissione giustizia ed affari interni del PE precedente all’elezione della Commissione Junker da parte del PE, la Roadmap sui diritti delle persone LGBTI. La Commissaria aveva […]

CONTINUA A LEGGERE
3f7e7640f41058f77960cdcaf9bbb55b143f92fb5cfb2b6909222ea5

Fondi Strutturali UE: Continua omissione tematiche LGBTI in contrasto ai regolamenti Comunitari. Il Governo si ravveda e l’UE intervenga urgentemente.

Leggiamo preoccupati che nella bozza di PON Inclusione sociale (lo strumento operativo con il quale il Governo utilizza il FSE in questa materia ) le iniziative per la prevenzione, contrasto e assistenza delle vittime di discriminazione basate su orientamento sessuale e identità di genere sono state completamente omesse. Definirsi preoccupati è poco di fronte al […]

CONTINUA A LEGGERE
Schermata-09-2456198-alle-23.09.59-300x227

Adozioni: bene la decisione della Cassazione francese. E l’Italia che fa?

In Francia la Corte di Cassazione ha stabilito che una donna lesbica sposata può adottare i figli nati dalla partner tramite riproduzione assistita realizzata all’estero. La PMA con tecnica eterologa, infatti, anche dopo l’introduzione del matrimonio egualitario nell’ordinamento giuridico d’Oltralpe, continua a non essere aperta alle coppie omosessuali. Le coppie desiderose di concepire un bambino […]

CONTINUA A LEGGERE
commissione-europea

Fondi Strutturali Europei: il Ministro non ha risposto alle associazioni LGBTI, chiederemo alla Commissione Europea di vigilare sul caso italiano

In data 24 luglio il Ministero del Lavoro ha affermato dell’avveduta formale trasmissione agli uffici della Commissione Europea il PON Inclusione sociale dal quale è stato deciso di eliminare l’obiettivo “Lotta contro tutte le forme di discriminazione e per la promozione di pari opportunità” e ogni riferimento all’orientamento sessuale e all’identità di genere tra le […]

CONTINUA A LEGGERE
Contratti-a-termine-quanti-sono-in-Italia-e-perche-il-ministro-Poletti-vuole-liberalizzarli_h_partb

Fondi Strutturali Europei: cancellate le discriminazioni LGBT. Associazioni chiedono incontro urgente a Ministro Poletti

AGEDO, Arcigay, ArciLesbica, Associazione Radicale Certi Diritti, Equality Italia e Famiglie Arcobaleno hanno scritto al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali per chiedere un incontro urgente al fine di verificare la possibilità di inserire il riferimento esplicito alle azioni antidiscriminatorie in ambito lavorativo, con particolare riferimento a orientamento sessuale e identità di genere, sia nella bozza […]

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options