alfano319051

5 Ministri degli esteri scrivono a Lavrov su gay in Cecenia, Alfano invisibile

“I cinque ministri degli esteri di Gran Bretagna, Francia, Germania, Olanda e Svezia hanno scritto al loro collega russo Lavrov sugli sviluppi preoccupanti delle persecuzioni dei gay in Cecenia. Dopo l’uscita pubblica di Angela Merkel una nuova iniziativa che dà speranza agli attivisti per i diritti umani. Non pervenuto, ancora una volta, il titolare invisibile […]

CONTINUA A LEGGERE

Presidente ceceno dichiara di voler eliminare gli omosessuali prima del Ramadan. Cos’altro aspetta Comunità Internazionale?

“A rendere note le fonti che riportano l’intenzione del presidente ceceno Ramzan Kadirov di ‘eliminare i gay prima dell’inizio del Ramadan’ (26 maggio) è stato il Sottosegretario agli affari del Commonwealth Sir Alan Duncan. Le dichiarazioni sarebbero state rese ad un’emittente televisiva locale. A questo punto il silenzio di Angelino Alfano e di gran parte […]

CONTINUA A LEGGERE
111958062-8fa64ab0-c278-4664-aa35-868b2ec01f68

Adesione a presidii contro persecuzioni gay in Cecenia. Appello a diplomazia italiana in Russia.

“Aderiamo con convinzione ai presidii convocati davanti ai consolati e alle ambasciate russe per stigmatizzare il giustificazionismo delle autorità locali sull’orribile violazione dei diritti umani delle persone LGBTI che sta avendo luogo negli ultimi mesi in Cecenia. Saremo come sempre dalla parte del popolo ceceno, come lo abbiamo fatto per tempo agli inizi degli anni […]

CONTINUA A LEGGERE
Novaja-Gazeta

Traduzione dell’articolo di Novaya Gazeta di Tetyana Maksymyuk e della lettera aperta del caporedattore Dmitri Muratov al Mufti della Repubblica cecena

Certi Diritti propone la traduzione dell’articolo di Tetyana Maksymyuk su Novaja Gazeta che denuncia le minacce ricevute dal giornale russo in seguito alla denuncia delle persecuzioni di gay in Cecenia. Riportiamo anche la lettera aperta del caporedattore Dmitri Muratov al Mufti della Repubblica cecena Mezhiev Salah Haji, in seguito alla posizione minacciosa espressa nei confronti […]

CONTINUA A LEGGERE
ceceni

“Facile indignarsi ora, sulla Cecenia abbiamo fatto l’impossibile”

Riproponiamo l’intervento di Sivja Manzi e Igor Boni, iscritti a Certi Diritti e membri della Direzione nazionale di Radicali Italiani, che per anni con il Partito Radicale hanno denunciato i crimini di guerra e le violazioni subite dal popolo ceceno da parte delle truppe paramilitari di Putin. “La tragedia che colpisce le persone omosessuali in […]

CONTINUA A LEGGERE
campi-concentramento-omosessuali-cecenia-6

In Cecenia campi di concentramento per gay. Intervenga comunità internazionale prima che sia tardi. Lettera a Mogherini e Alfano.

“Non accennano a fermarsi le notizie che provengono dai media russi di opposizione che sono riusciti ormai a localizzare vere e propri campi di prigionia destinati agli omosessuali, dove uomini e ragazzi sequestrati dai corpi paramilitari subiscono sevizie di ogni tipo. Si parla di oltre 100 persone deportate dalla fine di febbraio e di almeno […]

CONTINUA A LEGGERE
5-2

Rastrellamento in Cecenia notizia atroce, grave giustificazionismo delle autorità. Pesc e Maeci chiedano verità

“Mentre sugli organi di stampa occidentali rimbalzano le notizie riportate dal quotidiano di opposizione russa Novaya Gazeta di un raid che ha visto l’arresto extragiudiziale di un centinaio di omosessuali ceceni e la morte di almeno tre di loro in seguito ai pestaggi da parte dei carcerieri, assistiamo con sgomento alle dichiarazioni rese dal portavoce […]

CONTINUA A LEGGERE
901927_10200945697794212_128058654_o

Enzo Cucco, arte gay e diritti in Russia: “Due pesi e due misure?”

Ci ha messo un paio di ore di riflessione il Comune di Torino a togliere il suo patrocinio alla Internazionale d’arte lgbti organizzata da Artevision. E dal suo punto di vista ha fatto bene, per una immagine inutilmente offensiva e superficiale. L’immagine usata (donna nuda che appoggia il suo piede su icona ortodossa) ha raggiunto […]

CONTINUA A LEGGERE
coming out saint petersburg

Sos Russia: L’associazione LGBTI Coming Out dichiarata «agente straniero» dal tribunale di San Pietroburgo

Lo scorso 21 luglio una Corte di San Pietroburgo ha sentenziato che l’Associazione LGBTI Coming Out dovrà iscriversi al registro degli «agenti stranieri» e definissi pubblicamente con questo termine che in Russia è connotato in modo fortemente negativo e rimanda ad attività di spionaggio. L’iscrizione a tale registro, oltre ad implicare che l’omosessualità sia una […]

CONTINUA A LEGGERE
7cee367fd12ab81e6ccfd7ebc32d45ef

Dodici domande che le associazioni vorrebbero venissero fatte a Putin

Comunicato Stampa dell’Associazione Radicale Certi Diritti.

Roma, 23 novembre 2013

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options