Italia tra le ultime in Europa per aiuti alle famiglie

Postato in: Comunicati stampa
Tags: , , , , , , , , ,

Lo confermano i dati presentati al network europeo ‘Città per la famiglia’. Quelli del Family Day stanno zitti. Dopo la propaganda il silenzio.

Dichiarazione di Sergio Rovasio, Segretario Associazione Radicale Certi Diritti

Roma, 6 gennaio 2011


“Secondo il network europeo “Città per la famiglia” riunito a Parma in questi giorni, i dati del Family database dell’Ocse, diffusi durante i lavori, documentano in modo chiaro che nell’Ue la spesa pubblica pro famiglia incide in media con una percentuale del 2,2 sul Pil. L’Italia invece spende solo l’1,43% per le famiglie con figli ed è relegata al ventunesimo posto in una classifica a 27.

Gli integralisti religiosi, i grandi intellettuali politici, che oggi sono al Governo,  teorici della famiglia del mulino bianco, ci hanno assalito mediaticamente dalla mattina  alla sera, per mesi e anni, sulle loro fantasie ideologiche con manifestazioni di preti, cardinali, parrocchie con slogan sul ‘valore universale della famiglia’, ‘sugli aiuti che il tal Governo avrebbe garantito e assicurato’,  sulla famiglia a senso unico, ecc.

Lo scorso novembre il Governo ha fatto persino una Conferenza governativa di tre giorni a Milano, con spese di spot tv, e propaganda ideologica di ogni genere dai costi economici spaventosi. Tutto per arrivare a questi risultati.

Vorremmo sentire da lor signori, preti, politici, cardinali, integralisti di ogni dove, qualche accenno su questi pessimi risultati. E di fronte al vostro silenzio non ci resta che rispondere con la nostra proposta di Riforma del Diritto di Famiglia, depositata in Parlamento, per rendere il nostro paese più moderno”.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Articoli correlati:

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options