ANCHE ARCIGAY FIRENZE, DOPO BOLOGNA, SOSTIENE AFFERMAZIONE CIVILE

NOZZE GAY/ARCIGAY FIRENZE SOSTIENE AFFERMAZIONE CIVILE A FIANCO DI CERTI DIRITTI E RETE LENFORD

Arcigay Firenze “Il Giglio Rosa” accoglie con estrema soddisfazione la notizia secondo cui la Corte d’Appello del capoluogo toscano ha rimesso alla Corte Costituzionale la decisione sul ricorso di una coppia gay fiorentina al diniego delle pubblicazioni di matrimonio civile.

Per altro, è giunta stamani la conferma che anche il Tribunale di Ferrara ha ritenuto contrario alla Costituzione il non consentire alle coppie di persone dello stesso sesso di contrarre matrimonio. “La nostra Associazione” commentano Francesco Piomboni e Matteo Pegoraro, esponenti de “Il Giglio Rosa” e prima coppia in Italia a presentare nel marzo del 2007 la richiesta di pubblicazioni di matrimonio al Comune di Firenze, avviando un procedimento giudiziale per vedersi riconosciuto il diritto alle nozze, “è a fianco dell’Associazione Radicale Certi Diritti e di Rete Lenford e sostiene con convinzione tutte le coppie che hanno deciso di mettere in gioco se stesse per una battaglia di civiltà. Ringraziamo in particolare i giudici della Corte d’Appello fiorentina per l’importante sentenza che riconosce come fondamentale il diritto, anche per due persone dello stesso sesso, a contrarre matrimonio, e soprattutto sosteniamo Massimo ed Emanuele, che testimoniano con il loro amore quest’importante risultato e hanno accolto con determinazione e coraggio l’appello che, come coppia, abbiamo lanciato assieme a Certi Diritti e Rete Lenford già dal 2007”.

Per ulteriori informazioni:

Arcigay Firenze

340 8135204

www.arcigayfirenze.it :: circo[email protected]t

 

 

È la prima volta che passi di qua?

Siamo un’associazione che si occupa di libertà sessuali, fuori da ghetti e stereotipi. Non pensiamo di essere una minoranza semplicemente perché ci occupiamo delle libertà di tutti: anche delle tue. Se ti è piaciuto quello che hai letto, torna più spesso: abbiamo tante cose di cui ci occupiamo da raccontarti. Tutte queste cose le facciamo solo grazie a chi ci sostiene. Puoi farlo anche subito.

Dona ora

Vuoi dare una mano?

Iscriviti a Certi Diritti per un anno. Sono 50 euro spesi bene. Per la tua libertà e quella di tutte e tutti. Troppi? Puoi anche donare 5 euro al mese.

Iscriviti

Chi te lo fa fare?

Di darci dei soldi per portare avanti quello che facciamo già adesso senza chiederti nulla? Nessuno: però se nessuno dona o si iscrive per sostenere i costi delle nostre attività, queste attività non si faranno. E saremo tutti un po’ meno liberi e con meno diritti.

Dona ora

Newsletter

Iniziative, appuntamenti…
Rimani in contatto!

Facebook Twitter Instagram Whatsapp