Mozione generale approvata dall’XI Congresso

Il congresso dell’Associazione Radicale Certi Diritti riunitosi a Roma dal 17 al 19 novembre 2017, udite le relazioni di segretario e tesoriere, le approva;

sottolinea nel suo operato la centralità del metodo Radicale nella sfera personale così come in quella pubblica e politica;

guarda con preoccupazione alla ricostituzione di una società chiusa basata su nazionalismo e autoritarismo;

rintraccia nella libertà e nel ripristino dell’agibilità democratica la risposta alle pulsioni summenzionate;

alla vigilia delle elezioni politiche riconosce la necessità di inserire nel dibattito elettorale i temi della sessualità e dell’integrità degli affetti e dei corpi come strumento per la rivendicazione dei diritti civili e politici;

si riconosce nelle tematiche affrontate dai relatori congressuali e attribuisce loro un ruolo sinergico nell’impegno per la liberazione sessuale di tutte e di tutti e ringrazia Javid Nabiyev per l’impegno con cui è riuscito a portare alla luce le violazioni dei diritti umani delle persone LGBTI in Azerbaijan e garantisce la massima attenzione e collaborazione sugli sviluppi della situazione;

impegna gli organi dirigenti:

a porre in essere gli strumenti utili per il rilancio della battaglia per una riforma complessiva del diritto di famiglia, tra cui il fondo per i contenziosi strategici;

a dare continuità alle iniziative volte a sostenere le persone intersessuali nella battaglia per la conoscenza e contro l’atroce violazione dei diritti umani perpetrata nei loro confronti;

ad avviare un dialogo istituzionale per promuovere la decriminalizzazione del lavoro sessuale a partire dalla collaborazione con gli stessi sex worker;

a continuare la collaborazione con le associazioni di vari paesi, firmatarie dei principi per una GPA etica anche attraverso la diffusione delle proposte legislative elaborate;

nonché a promuovere l’unione laica e libertaria delle forze, dentro e fuori l’area Radicale e i confini nazionali, per il perseguimento degli obiettivi associativi.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options