CERTI DIRITTI/MAJORINO: MILANO NON HA BISOGNO DI ASSESSORI LGBTI PROMESSI E SUBITO SMENTITI, MA DI CONCRETE POLITICHE CONTRO TUTTE LE DISCRIMINAZIONI.

Postato in: Politica
Tags:

Majorino FB

Comunicato stampa dell’Associazione Radicale Certi Diritti

Milano 4 gennaio 2016

Nel giro di 24 ore Pierfrancesco Majorino promette un assessore LGBTI se fosse eletto sindaco e smentisce.

«Pierfrancesaco Majorino dovrebbe ricordarsi di essere assessore al welfare oltre che candidato alle primarie per la corsa a sindaco di Milano: la nostra città non ha bisogno di vuote promesse elettorali per altro subito rimangiate e neanche innovative, dato che vi sono già stati assessori LGBTI in vari comuni italiani (Alessandro Zan a Padova, per esempio) oltre che in alcune regioni» commenta Yuri Guaiana, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti.

«Nessuno nega che questa amministrazione abbia fatto molto sui temi LGBTI, ma per andare oltre, come scrive Majorino, l’assessore potrebbe semplicemente portare in Giunta, e far approvare, quel piano antidiscriminazioni che è stato sostenuto da 6000 firme di milanesi, votato dal consiglio, presentato in alcune Zone del decentramento e in Commissione Pari opportunità con slide molto eleganti, ma mai approvato e finanziato dalla Giunta! Milano non ha bisogno di fantomatici assessori lgbti, ma di concrete politiche contro tutte le discriminazioni», conclude Guaiana.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Articoli correlati:

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options