Attivista russo in Italia su persecuzioni gay in Cecenia. Dopo Senato oggi alla Camera.

Postato in: Comunicati stampa, Transnazionale
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

f7156c27-6732-477f-863f-b4efbd0d8686“Dopo l’incontro di ieri alla Commissione diritti umani di Palazzo Madama, per cui ringraziamo i senatori Luigi Manconi e Sergio Lo Giudice, Igor Kochetkov del Russian LGBTI network, in Italia grazie a un’iniziativa di raccolta fondi promossa da Certi Diritti, sarà oggi audito dal Comitato diritti umani della Camera dei Deputati insieme a Yuri Guaiana di Certi Diritti e AllOut per portare avanti la sua azione di sensibilizzazione dei parlamentari italiani. Deputati e senatori avranno un ruolo centrale nel chiedere chiarezza e giustizia sul pogrom anti gay ceceno messo in piedi da Ramzan Kadyrov: lo potranno fare attraverso l’approvazione di atti di indirizzo e sollecitando l’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa a nominare uno special rapporteur sulla critica condizione dei diritti umani in Cecenia. Ieri i primi impegni in Senato, guardiamo fiduciosi a quello che accadrà oggi alla Camera”

Così Leonardo Monaco, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti. L’audizione di Kochetkov e Guaiana avrà luogo oggi alle 14.00 a Montecitorio.

“Dopo decenni di stragi, assassinii e verità di regime la Cecenia sta attraversando una metamorfosi del male autoritario che questa volta prende di mira gli omosessuali, è dalla seconda Guerra Mondiale che in Europa non sentivamo parlare di ‘pulizia’ delle minoranze sessuali: il passato più raccapricciante è tornato d’attualità, il nostro Paese e l’Europa non continuino a rimanere con le mani in mano di fronte al caso ceceno”, conclude Monaco.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Articoli correlati:

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options