20170605-italy-sex-work-decriminalization-3000

Sex work. Certi Diritti e CDCP scrivono a Commissione Affari Costituzionali su ripresa indagine conoscitiva

Riprendano audizioni sex worker per dibattito su effetti dell’abolizionismo in emergenza sanitaria Depositata a Palazzo Madama la petizione promossa da Certi Diritti, Comitato per i Diritti civili delle prostitute, Associazione Tampep e Cooperativa Proxima. Pia Covre e Leonardo Monaco hanno scritto ai componenti della Commissione Affari Costituzionali del Senato, presso la quale si sta svolgendo […]

CONTINUA A LEGGERE
emersione-dei-rapporti-di-lavoro

Procedure emersione, tutte le informazioni aggiornate

Una nuova legge italiana permette ad alcune persone l’emersione, cioè di avere documenti in regola (un permesso di soggiorno per motivi di lavoro o un permesso di soggiorno di 6 mesi per cercare lavoro).  Nel documento che trovi in fondo puoi avere tutte le informazioni in italiano semplice. Fai molta attenzione: non tutte le persone […]

CONTINUA A LEGGERE
Onu Ginevra

L’ONU all’Italia: rafforzate leggi e politiche per combattere le discriminazioni basate su orientamento sessuale e identità di genere

Raccomandazioni specifiche tra cui la creazione di un’istituzione indipendente per i diritti umani, il rafforzamento di leggi e politiche per combattere le discriminazioni basate su orientamento sessuale e identità di genere e il potenziamento dell’UNAR L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani ha scritto una lettera all’Italia il 13 maggio in merito alla Revisione […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

Il Presidente ungherese ha firmato la legge contenente l’articolo contro i diritti trans

Divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex «Il presidente ungherese ha firmato la legge T/9934 contenente l’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso di nascita” e del conseguente divieto di cambio legale di genere per persone transgender e intersex.   Invitiamo a sostenere la campagna lanciata dall’associazione trans ungherese Transvanilla e tradotta […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

Ungheria: grazie a Scalfarotto, ora intervengano anche Di Maio e Amendola

Devono farlo oggi, o sarà troppo tardi «Grazie al sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione internazionale, Ivan Scalfarotto, per aver chiesto conto al suo omologo ungherese alla Giustizia, Janós Bóka, Segretario di Stato per l’Unione europea e la Cooperazione giudiziaria internazionale della legge T/9934 e, in particolare, dell’articolo 33 sul dato anagrafico immodificabile del “sesso […]

CONTINUA A LEGGERE
Bandiera transgender

L’Italia agisca contro la legge anti-trans di Orban in Ungheria: lettera ai ministri Di Maio e Amendola

Venerdì il termine per inviare alla Corte Costituzionale per un giudizio di legittimità il provvedimento contenuto in uno dei primi disegni di legge omnibus emanati dall’Orban plenipotenziario dell’Ungheria. “Abbiamo scritto ai ministri degli esteri e degli affari europei italiani, Luigi di Maio e Vincenzo Amendola, affinché avviino il prima possibile un contatto ufficiale con il presidente della repubblica […]

CONTINUA A LEGGERE
20170605-italy-sex-work-decriminalization-3000

Nuova petizione al Senato per chiedere misure concrete e seguito indagine conoscitiva su sex work

La petizione, che può essere sottoscritta su, chiede la ripresa dell’indagine conoscitiva avviata dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato. Coinvolgere i lavoratori e le lavoratrici del sesso affinché i parlamentari possano avere un quadro più fedele della condizione dei lavoratori del sesso anche alla luce dell’emergenza sanitaria. “A poche ore dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale […]

CONTINUA A LEGGERE
images

Pubblicati i risultati del sondaggio europeo LGBTI. Subito una strategia italiana ed europea

Sono stati pubblicati oggi alla vigilia del 17 maggio, giornata internazionale contro l’omotransfobia, i risultati del sondaggio europeo condotto dall’Agenzia per i diritti fondamentale (FRA) su come le persone LGBTI europee percepiscono la condizione dei loro diritti umani. I risultati sosterranno la strategia per l’uguaglianza delle persone LGBTI della Commissione europea prevista per quest’anno. “Torna […]

CONTINUA A LEGGERE
Campagna gemellaggi con città polacche

Città e regioni italiane possono fare il loro contro le delibere antigay dei Comuni polacchi

Dall’inizio dell’anno sono oltre 100 le città e i voivodati polacchi ad aver approvato dei provvedimenti contro la cosiddetta “ideologia LGBTI”. Una corsa delle amministrazioni di estrema destra all’adozione di atti manifestamente discriminatori che sanciscono “zone libere” da gay, lesbiche, bisessuali, trans e intersex. Associazione Radicale Certi Diritti e Il Grande Colibrì partecipano, insieme ad […]

CONTINUA A LEGGERE
Ottavio e Ximo Bologna

10 anni dalla sentenza 138 del 2010: ragionare sui fatti.

Dieci anni fa, in questi giorni, festeggiavamo una decisione della Corte costituzionale che ha dello storico: si tratta della sentenza numero 138, assunta il 14 aprile e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 21 dello stesso mese. di Enzo Cucco Tosco Con quella sentenza si otteneva il più grande riconoscimento giuridico dei diritti e dei doveri […]

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options