Mandatory Credit: Photo by John Edward Linden / Arcaid / Rex Features ( 633612a )
EUROPEAN COURT OF HUMAN RIGHTS, STRASBOURG, 1989 - 1995. STRASBURG, FRANCE
ARCHITECTURE STOCK

Strasburgo condanna la Russia per le leggi antigay: continui la pressione occidentale per il rispetto dei diritti

“La Corte europea dei diritti umani ha condannato Mosca per le tristemente note leggi contro la ‘propaganda gay tra i minori’ che sarebbero distorsive degli articoli 10 e 14 della Convenzione – libertà di espressione e divieto di discriminazione -. A poco è servita la linea difensiva adottata dal Cremlino che avrebbe puntato su una […]

CONTINUA A LEGGERE
1280px-Transgender_Pride_flag.svg

Trans: Strasburgo condanna la Francia per chirurgia obbligatoria. Anche l’Italia ha bisogno di una nuova legge.

“La Francia è stata condannata dalla Corte eruropea dei diritti umani per l’obbligo di intervento chirurgico per l’autorizzazione al cambio di sesso. Ricordare al Parlamento italiano le sentenze della Corte EDU serve a poco, visto che anche le condanne nei confronti dell’Italia vengono troppo spesso bellamente ignorate, ma rinfrescare la memoria è sempre utile: nel […]

CONTINUA A LEGGERE
utero-in-affitto

Gestazione per altri: decisione Strasburgo non esclude dibattito sul tema, anzi!

“La decisione della Corte Europea dei Diritti Umani sul caso di due genitori intenzionali senza legami biologici con il figlio non esclude in nessun modo che si affronti una discussione laica e approfondita sul tema della maternità surrogata. Tale decisione, che si fonda unicamente sulla mancata violazione da parte dell’Italia dell’articolo 8 della Convenzione, rende […]

CONTINUA A LEGGERE
gay

Cedu. Certi Diritti: l’Europa accoglie le nostre tesi e condanna l’Italia per violazione del Diritto al rispetto della vita privata e familiare delle coppie dello stesso sesso

«A furia di ignorare i moniti della Corte Costituzionale, di tentennamenti e retromarce, l’Italia è stata condannata dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, all’unanimità (!), per la violazione del diritto umano fondamentale al rispetto della vita privata e familiare delle coppie dello stesso sesso, come sostenuto da noi di Certi Diritti. Non c’è proprio più […]

CONTINUA A LEGGERE
islanda

Islanda: sì ai matrimoni per gli omosessuali

di Carla Caraccio ed Elio Polizzotto, Non c’é pace senza giustizia

Il 27 Giugno di quest’anno, la premier islandese Johanna Sigurdardottir (considerata la personalità più amata dal paese ed eletta nel febbraio del 2009), ha sposato la sua compagna, Jonina Leosdottir, nel giorno in cui nel paese è entrata in vigore la legge che consente tra persone dello stesso sesso.

CONTINUA A LEGGERE
Change this in Theme Options
Change this in Theme Options