Presidente ceceno dichiara di voler eliminare gli omosessuali prima del Ramadan. Cos’altro aspetta Comunità Internazionale?

Postato in: Comunicati stampa, Transnazionale
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

“A rendere note le fonti che riportano l’intenzione del presidente ceceno Ramzan Kadirov di ‘eliminare i gay prima dell’inizio del Ramadan’ (26 maggio) è stato il Sottosegretario agli affari del Commonwealth Sir Alan Duncan. Le dichiarazioni sarebbero state rese ad un’emittente televisiva locale. A questo punto il silenzio di Angelino Alfano e di gran parte dei ministeri degli esteri europei è diventato inaccettabile.
Servono subito azioni concrete per mettere al riparo chi vede in serio pericolo la propria vita; il primo momento per porre sul tavolo la questione sarà la visita in Russia il 24 aprile dell’Alta Rappresentante Federica Mogherini, cui rivolgiamo l’appello a non sprecare questa occasione.”

Lo dice Leonardo Monaco, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti.

“La strage di Diritto in Cecenia e nella Federazione Russa continua a prender corpo nei morti ammazzati, nelle torture e nei bavagli: dopo più di un decennio di guerre, giornalisti e civili uccisi, leader eletti assassinati, quanto ancora la comunità internazionale si renderà complice con il suo silenzio di questa barbarie?” conclude l’esponente radicale.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Articoli correlati:

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options