Marcia per la scienza: Certi Diritti in marcia il 22 aprile contro terapie riparative e per i diritti intersex

Postato in: Comunicati stampa, Pari opportunità per tutti, Transessualità e Intersessualità, Transnazionale
Tags: , , , , , , , , , , , , ,

16487040_619523934910350_3196558164070650644_o“L’Associazione radicale Certi Diritti aderisce alla Marcia per la Scienza di Roma del 22 aprile. Due sono i temi che vogliamo portare a questa grande mobilitazione internazionale e che richiedono la massiccia partecipazione della comunità medico-scientifica: la necessità urgente di mettere al bando le antiscientifiche ‘terapie di conversione’ dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere dei minori – per cui giace un disegno di legge del senatore Sergio Lo Giudice a Palazzo Madama – e l’urgenza di provvedere al più presto a un monitoraggio internazionale delle nascite intersex e dei relativi provvedimenti farmacologici e chirurgici adottati dai medici.”

Così Leonardo Monaco, segretario dell’Associazione Radicale Certi Diritti e Alessandro Comeni, attivista intersex, presidente onorario di Certi Diritti e fondatore di OII-Italia.

“Due interventi necessari per dimostrare come il diritto alla scienza e a poter trarre giovamento dai suoi benefici trovino la loro piena espressione anche nell’ambito delle libertà sessuali e del diritto all’identità. Per quanto ancora sedicenti terapisti potranno vantare di poter ‘convertire’ i giovani omosessuali e trans dal loro orientamento causando danni irreparabili al loro benessere psicofisico? Per quanto ancora terremo chiusi gli occhi davanti all’intersessualità e agli interventi arbitrari dei medici effettuati sui bambini intersex senza il loro consenso informato e senza tener traccia del fenomeno? Per quanto tempo ancora tollereremo che le persone intersex non abbiano libero accesso e pieno controllo sui propri dati medici? Dobbiamo interrompere il vero e proprio proibizionismo sulla ricerca casistica in materia e affermare il diritto all’autodeterminazione delle persone intersex.”

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0

Articoli correlati:

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options